WHAT


00:58, 11 Feb 17


Laboratorio Inverno

PARTNERS:
Biennale Urbana, Castello 925, Salonistes, Università IUAV di Venezia


“Nel mondo fuori della casa, la neve cancella i passi, imbroglia i sentieri, spegne i rumori, maschera i colori: si ha la sensazione che si stia mettendo in moto una negazione cosmica a partire dall’u- niverso biancore. Il sognatore di case sa bene tutto ciò, sente tutto ciò, e, attraverso la diminuzione d’essere del mondo esterno, conosce un aumento di intensità di tutti i valori di intimità.” Gaston Bachelard, La Poetica dello Spazio

. . .

Quando l’Inverno avvolge col suo manto freddo una città come Venezia, tutte le dinamiche frenetiche di vita quotidiana cambiano ed il numero di persone che attraversano gli spazi aperti diminuisce a tal punto da far sembrare che improvvisamente, fuori, sia stata spenta la luce. Per tre mesi la città smette d’essere quel crocevia inarrestabile di visitatori provenienti da tutto il mondo ed il ritmo rallenta. Alcuni, tra gli abitanti, migrano verso un’ estate altrove, gli altri restano e, per un brevissimo periodo di tempo, vivono quasi “per sé” la città più bella del mondo. L’inverno semplifica lo spazio esterno ed aumenta il valore dello spazio interno, dove si condensa l’attività dell’uomo. . . . Nel corso dell’Inverno di Venezia 2016-2017, le gallerie di Castello 925 in fondamenta sant’Isepo, saranno luoghi sospesi tra il dentro ed il fuori della città, dove la quotidianità del lavoro, dello studio, della ricerca, dell’incontro, della discussione, della produzione artistico-culturale curata da Biennale Urbana, Castello 925 e Salonistes animerà lo spazio in un laboratorio attivo che, nella sua duplice componente diventa oggetto osservato e osservabile. Questa formulazione di laboratorio soddisfa il paradossale termine di “istallazione vivente” in quanto l’oggetto osservabile nella sua componente creativa è mobile e dinamico. “Laboratorio Inverno” prende forma nel suo accadere, rinuncia alla sublimazione della rappresentazione statica che trova luogo nelle gallerie d’arte, per essere un reale campo d’azione dinamico volto alla scoperta ed alla creatività. “Laboratorio Inverno” è un istallazione site&time specific, che trasforma una galleria in una scatola generatrice di un reale processo trasformativo. L’Esserci sarà un operazione per-formativa perché sarà la Presenza che, nel corso del Tempo, darà forma allo Spazio. In-uso, a comporre l’esperienza, l’Archivio Nomade Stalker, testimonianza dei vent’anni di pratiche artistiche esperienziali ed attraversamenti tra arte, architettura e città prodotte dal collettivo romano ON/Stalker tra il 1995 e il 2015. L’Archivio, dopo aver strutturato il laboratorio d’arte urbana Stalker all’Istituto Svizzero di Roma dal 2 febbraio al 20 Marzo 2016, è approdato a Venezia con Biennale Urbana per essere installato alla Serra dei Giardini dal 20 Maggio al 27 Novembre 2016 in collaborazione con Microclima. Ora l’Archivio Nomade è in uso nello spazio della Galleria Castello925 per essere ri-agito ed offrire la possibilità di studiare ed esplorare una costellazione di progetti d’arte urbana e relazionale. L’Archivio lascerà Venezia ad Aprile per un nuovo viaggio verso la Svizzera, dove sarà ospitato dall’ETH di Zurigo.

WHAT ?

FUTUR

a due passi da Laboratorio Inverno

ANDREA CURTONI
00:58, 11 Feb 17

[Samuel - Rabbia - YouTube](https://www.youtube.com/watch?v=tFG-l5FrogA)

ANDREA CURTONI
00:58, 11 Feb 17

FRANCESCO CARERI
14:57, 08 Feb 17

ANDREA CURTONI
09:08, 08 Feb 17

ANDREA CURTONI
09:08, 08 Feb 17

ANDREA CURTONI
09:08, 08 Feb 17

ANDREA CURTONI
09:08, 08 Feb 17

ANDREA CURTONI
09:08, 08 Feb 17

ANDREA CURTONI
09:08, 08 Feb 17

ANDREA CURTONI
09:08, 08 Feb 17

16:34, 14 Jan 17

Facebook

Twitter

info@biennaleurbana.com

download Telegram
to Join our Fluxes